Ingaggio dell’amico appassionato di fotografia

fotografo professionista

INIZIA SEMPRE COSÌ

“Il nostro amico (o parente) ha una fotocamera bellissima, di ultima generazione ed è proprio appassionato di fotografia da tanto tempo. Gli daremo solo 400€ per il disturbo a venire a scattare al nostro matrimonio”.

Anche ammettendo che il vostro amico o parente sia molto bravo, vi faccio considerare un paio di motivi per ingaggiare un fotografo professionista.

Come già detto nell’articolo “Come faccio a trovare un fotografo di matrimonio“, la fotografia di matrimonio è molto più che avere una bella fotocamera e la passione per la fotografia. Vi spiego con un esempio: il vostro amico/parente di nome Mario è un medico e come già detto la sua passione è la fotografia.

Quindi, non solo possiede una bella macchina fotografica, ma avendo un buon lavoro può permettersi di comprare l’attuale miglior fotocamera in commercio la Canon XY (€ 3000). Non solo, l’amico Mario ama così tanto scattare nel suo tempo libero che ha anche acquistato un set completo di obiettivi Canon serie L (€ 15000).

Ipotizziamo che l’amico Mario in questione sia il più bravo di tutti gli altri amici “Mario”. Supponiamo anche che l’amico Mario due o tre volte al mese vada a scattare foto di paesaggio o scorci cittadini durante le sue gite e che abbia qualche sua immagine pubblicata sui suoi social o sito personale.

Il giorno del matrimonio

La sposa

Ecco che arriva il giorno delle nozze, l’amico Mario è pieno di sé, sicuro che farà un lavoro eccezionale. Inizia con lo scattare all’esterno della casa della sposa e tutto sembra perfetto. Poi entra in casa della sposa dove frenetici preparativi sono in atto. All’amico Mario non piace esporre manualmente le sue fotografie, crede nella tecnologia e decide di affidarsi agli automatismi della sua bella fotocamera. Sfortunatamente la costosa fotocamera non è così intelligente.

L’amico Mario si dedica alla sposa; vuole catturare dei bei momenti durante la sua preparazione, ma si accorge che l’obiettivo montato sulla fotocamera non è abbastanza “ampio”, impedendogli di catturare la giusta scena. Dato che non ha anticipatamente previsto il problema, corre in auto per cambiare l’obiettivo. Una volta tornato scopre che il trucco della sposa è già stato realizzato e ora la parrucchiera sta creando l’acconciatura.

L’amico Mario non ha avuto tempo di valutare l’illuminazione presente prima di scattare, così non ha predisposto nessun sistema di illuminazione. Così valuta che può solo aumentare al massimo livello gli ISO della macchina per permettergli di scattare con la poca luce presente. Questo ha funzionato, ma, forse non lo sa, le immagini prodotte avranno “molto rumore”, avranno troppa grana e potranno essere stampate con qualità a dimensioni non più grandi di 10x15cm.

Lo sposo

L’amico Mario ora si dedica allo sposo. Valuta la scena e imposta la fotocamera in base a quello che “lei gli dice”. Sfortunatamente, dato che nella scena è presente molto nero dato anche dall’abito dello sposo, la fotocamera ha sovraesposto tutte le foto per compensare. L’amico Mario non se ne rende conto e continua a scattare.

L’arrivo in chiesa degli sposi

A questo punto, ipotizzando si tratti di un matrimonio semplice, è ora della cerimonia. L’amico Mario trova un posto perfetto dove sfoderare il suo super zoom, aspettando che arrivi lo sposo. Ecco che arriva e comincia ad entrare in chiesa, l’amico Mario spara a raffica una cinquantina di foto allo sposo mentre camminando procede all’altare.

Peccato che tutti gli scatti sono sfuocati, perché lo sposo camminava verso Mario che non aveva impostato la messa a fuoco della sua nuova fotocamera per questa situazione.

Subito dopo arriva la sposa con suo padre a braccetto, un ricordo molto importante, ed ecco che l’amico Mario spara una nuova raffica di fotografie, ancora una volta poco nitide e sfuocate.

La Cerimonia

La cerimonia sta andando alla grande, l’amico Mario ha scattato un paio di foto davvero belle, ma ecco ancora che si rende conto di non avere il giusto obiettivo per quel momento. Si affretta a tornare alla borsa per cambiare lente e nel ritornare vede gli sposi baciarsi per la prima volta, ecco persa un’altra occasione.

L’amico Mario non ha nemmeno pensato di scattare delle foto alla famiglia e agli amici degli sposi durante la cerimonia perché troppo preso a non perdere nessun momento degli sposi.

Dopo la Cerimonia

Dopo la cerimonia è il momento di qualche scatto di rito. L’amico Mario posiziona tutti all’aperto, in un punto con un panorama meraviglioso. Le persone sono tutte con le spalle al sole così l’amico Mario può catturare quel bellissimo panorama. L’amico Mario non realizza che la fotocamera che non è intelligente sottoesporrà tutte le foto per compensare la troppa luce; col risultato di avere un bellissimo cielo e i visi delle persone scuri.

L’amico Mario scatta solo qualche foto formale a qualche membro della famiglia degli sposi e solo una per ognuno. Data la mancanza d’esperienza dell’amico Mario, tutte le foto sono venute troppo scure e sottoesposte.

Il ricevimento

È l’ora del ricevimento e l’amico Mario ha già lavorato per 5 ore! Dato che è l’amico degli sposi, pensa di potersi meritare un po’ di relax e godersi il matrimonio dei suoi amici. Consegna così la sua fotocamera ad un altro suo amico appassionato di fotografia che si prenderà cura di scattare qualche foto.

L’amico Mario è così stanco che non scatterà più per tutto il ricevimento. Voglio dire, ha comunque già aiutato i suoi amici a risparmiare tanto per il loro matrimonio e per quella piccola cifra, loro di certo non pretendevano di più.

Post-produzione

Finalmente la lunga giornata è finita. L’amico Mario non ha i programmi professionali necessari e nemmeno possiede le conoscenze tecniche per post-produrre le foto; quindi semplicemente masterizza le foto che ha scattato su un DVD che consegna gli sposi.
La sposa e lo sposo una volta ricevuto il loro DVD, morendo dalla voglia di vedere il bellissimo lavoro del loro amico, inseriscono il DVD nel lettore…

Passano solo una cinquantina di foto su duemila e la sposa è già in lacrime; ogni foto è o troppo scura, o troppo chiara, sfuocata o semplicemente non bella. Inoltre gli sposi notano che non hanno nemmeno la foto del loro bacio da appena sposati; gli unici scatti durante il ricevimento sono immagini degli amici che brindano.

Anche se questa è una storia inventata, purtroppo si basa su fatti veri che noi fotografi di matrimonio costantemente apprendiamo. Durante i servizi di matrimonio che realizzo vengo regolarmente avvicinato da invitati degli sposi. Mi raccontano la loro personale esperienza con l’amico Mario di turno e di quanto sono rammaricati a non avermi scelto come loro fotografo professionista di nozze.

In conclusione

Allora, cos’è accaduto all’amico Mario che ben aveva l’ultima costosa macchina fotografica e una grande passione per la fotografia? Beh, l’amico Mario non possedeva questo:

  • l’abilità di regolare rapidamente le impostazioni della fotocamera in base a diversi tipi di illuminazione e scenari. Il più delle volte il fotografo professionista di matrimonio ha solo 2-3 secondi per regolare le impostazioni al volo. Oltre questo tempo, è quasi garantito che si perderà qualche momento importante.
  • La conoscenza di come la fotocamera legge e interpreta la luce per compensare sovra o sotto esposizioni. In tali circostanze il fotografo professionista di nozze deve fare affidamento sulla sua esperienza, piuttosto a quanto indica la sua fotocamera.
  • L’accortezza di avere sempre a portata di mano una seconda macchina fotografica con montato un differente obiettivo.
  • Il fotografo professionista di matrimonio ha sempre la sua attrezzatura su di lui o al massimo molto vicina.
  • L’esperienza nel riprendere importanti momenti fugaci che hanno una sola possibilità di essere catturati. Il bacio in chiesa in genere dura solo 1-2 secondi, e non si può esattamente sapere quando sta per accadere. Il fotografo professionista di matrimoni deve costantemente guardare la scena attraverso il suo obiettivo, pronto e preparato per quando questo momento accade.
  • L’esperienza e le conoscenze necessarie per anticipare ogni momento. Sapere dove stare in piedi, e che angolazioni usare è qualcosa che viene solo dall’esperienza.
  • L’energia di lavorare senza sosta per 10-12 ore. Questo è il lavoro di un fotografo professionista di matrimoni, non riposa e non prende pause.
  • La capacità di creare scene di luce uniche, di integrare la luce naturale con la propria illuminazione. Comprendere la luce e l’illuminazione è qualcosa che viene da uno studio, una formazione e dall’esperienza.
  • L’esperienza nel guidare e dirigere grandi gruppi di persone. In questo è dove la personalità e il tatto del fotografo di nozze sono così importanti. Come il fotografo interagisce con la sposa, lo sposo e la loro famiglia.

E oltre a questi punti, ci sarebbe ancora tanto da aggiungere per far si che l’amico Mario possa realizzare immagini professionali di qualità dall’inizio alla fine di un matrimonio.

Cosa poter fare

Ci sono diverse aree del vostro budget di matrimonio nelle quali poter risparmiare, il fotografo di matrimonio non deve esserlo. Se volete la qualità professionale, avrete bisogno di un fotografo professionista di matrimonio. La  sua visione creativa del vostro importante matrimonio darò modo di avere immagine uniche che rimarranno per sempre.

Studi fotografici di matrimonio come il mio, spesso, insieme al cliente valutano il perfetto pacchetto per un determinato budget. In ogni caso, comunque scegliere sempre la qualità sulla quantità. Magari momentaneamente abbandonare l’idea di un album o di ingrandimenti particolari. Gli sposi iniziano una nuova vita insieme. È normale che si trovino a valutare delle scelte; quindi anche attendere qualche anno per i prodotti, album, ecc, non sarebbe così inusuale. Quando tutto sarà più definito e la nuova vita avrà delle solidità, si potrà sempre ordinare quell’album o quegli ingrandimenti.

È sicuramente meglio aspettare di avere delle vere e stupende immagini che accontentarsi di avere fotografie di bassa qualità “buttate” in un album e pronte subito appena fate ritorno dal vostro viaggio di nozze.

Per riassumere; mentre è sempre possibile ordinare i prodotti più tardi, non si può mai avere una qualità migliore e immagini più creative dopo averle scattate durante uno dei giorni più importanti della vostra vita: il vostro matrimonio!

Magazine Matrimonio

Iscriviti per scaricare il nostro Magazine GRATUITO per:
1. Conoscere i PREZZI dei nostri pacchetti
2. Scoprire 6 utilissimi suggerimenti
3. E tanto altro....
SCARICA LA TUA COPIA GRATUITA
prezzo matrimonio
Condividi coi tuoi amici!

Magazine Matrimonio

Iscriviti per scaricare il nostro Magazine GRATUITO per:
1. Conoscere i PREZZI dei nostri pacchetti
2. Scoprire 6 utilissimi suggerimenti
3. E tanto altro....
SCARICA LA TUA COPIA GRATUITA
prezzo matrimonio
close-link